Il territorio

I Vini della Strada

I percorsi

L'ospitalità

Suggerimenti di viaggio

Photo gallery

Calendario eventi

marzo

L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

aprile

L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Sei in: Home page » I vini della strada » [Vino Moscato]

IL MOSCATO

Il nome di questo vitigno ha origine nell'appellativo dato dai latini alle sue uve: dette Apianae da Columella e Plinio, Apicae da Catone, ad indicare la particolare predilezione che le api avevano per gli acini dorati e ricchi di zucchero.

Adatte al clima Tortonese, in queste colline le viti di Moscato sono allevate nei terreni marnoso-calcarei, da oltre due secoli. I bandi campestri di Tortona, pubblicati a stampa nel 1776 e conservati all'archivio storico di Tortona riportano infatti tra le viti coltivate nella zona: quelle "agresti, o uve particolari, come di moscatello, passeretta, lugliatica, malvasia, uva renna, e simili."

Colli Tortonesi Moscato Bianco

Caratteri distintivi

  • Colore: giallo paglierino o dorato più o meno intenso;
  • Odore: caratteristico e fragrante;
  • Sapore: dolce, aromatico, talvolta frizzante, caratteristico dell'uva moscato;
  • Alcolicità minima: 11°;
  • Pressione e CO2 fino a 1,7 bar;
  • Acidità totale minima: 5 g/l;
  • Estratto non riduttore minimo: 15 g/l.

Uve di produzione

Uve Moscato 100%.

Abbinamenti gastronomici

Il Colli Tortonesi Moscato Bianco, dotato di caratteristica fragranza ed equilibrata dolcezza, da solo o miscelato in cocktail alla frutta, è un ottimo aperitivo. Ideale compagno di dessert anche a base di cioccolato, si abbina bene con il gorgonzola o con formaggi di media stagionatura.